Fin dall’inizio, 45 anni fa, la nostra missione è stata produrre vini di qualità.

Fin dall’inizio, 45 anni fa, la nostra missione è stata produrre vini di qualità. La ragione di questa scelta è chiara: vogliamo rappresentare il nostro territorio al suo meglio, crediamo che i nostri vini e in particolare il nostro Morellino di Scansano, possano essere ambasciatori di ciò che la Maremma Toscana può offrire sia a chi visita la nostra zona, sia a chi vuole viaggiare con la mente, gustando un bicchiere dei nostri vini da casa o nel suo ristorante preferito.

Dietro a un bicchiere di vino c’è molto lavoro.
La qualità è un processo continuo.

La qualità, tuttavia, non si raggiunge facilmente. Dietro an bicchiere di vino c’è molto lavoro. Come tutti i nostri soci sanno bene, la qualità è un processo continuo, che inizia dalla cura giornaliera del vigneto, seguendo le indicazioni fornite dal nostro agronomo in base a vitigno, andamento stagionale del clima e caratteristiche di ciascun appezzamento.

vignaioli del morellino di scansano che raccolgono l'uva
controllo delle uve
Per questo i nostri soci seguono regole severe durante tutto l’anno

Per questo i nostri soci seguono regole severe durante tutto l’anno: solo così le uve che si porteranno in cantina, in vendemmia, avranno la migliore qualità possibile. E naturalmente questo duro lavoro deve essere ricompensato – non può solo essere imposto. Questo è il motivo per cui è importante per noi classificare le uve quando arrivano e premiare ogni socio in base alla qualità delle uve che ha prodotto. Nel fare questo, siamo felici di poter dire che siamo tra le cooperative italiane che riescono a pagare più di altri i loro soci. Distribuiamo loro gli utili, e così facendo possiamo diffondere i risultati del nostro lavoro alle loro 160 famiglie e attraverso loro al nostro territorio.

Sostenibilità ambientale, oltre che sociale.

A tutto ciò, si aggiungono anche i progetti legati alla sostenibilità ambientale.  Abbiamo lavorato per certificare e ridurre l’impronta di carbonio dei nostri vini, e in generale il loro impatto ambientale anche attraverso la certificazione VIVA Sustainable Wines del Ministero dell’Ambiente. In collaborazione con Università della Tuscia e Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa stiamo implementando l’uso di ozono in vigna e in cantina, e l’impiego delle tecnologie Internet of Things per ridurre l’impatto ambientale.